Ultima modifica: 2 settembre 2017

520 Vaccinazioni – Indicazioni Operative per la frequenza alla Scuola dell’Infanzia e Primaria

Alle famiglie degli alunni della scuola dell’Infanzia e della Primaria

Al sito web- Home page

OGGETTO: Decreto vaccinazioni – Indicazioni operative per la frequenza alla Scuola dell’Infanzia e Primaria

In applicazione al Decreto- Legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni della legge 31 luglio 2017, n.119 recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci” dispone, per i minori di età compresa tra zero e sedici anni, l’obbligatorietà di dieci vaccinazioni, come da calendario vaccinale reperibile sul sito istituzionale del Ministero della Salute al link www.salute.gov.it/vaccini:

  • anti-poliomielitica
  • anti-difterica
  • anti-tetanica
  • anti-epatite B
  • anti-pertosse
  • anti-Haemophilus influenzae tipo b
  • anti-morbillo
  • anti-rosolia
  • anti-parotite
  • anti-varicella (solo per i nati nel 2017)

Al fine di rendere effettivo l’obbligo vaccinale, i genitori esercenti la responsabilità genitoriale, i tutori, i soggetti affidatari dei minori, ivi compresi i minori stranieri non accompagnati,

ENTRO il 10 SETTEMBRE per gli alunni di Scuola dell’Infanzia

ENTRO il 31 OTTOBRE per gli alunni di Scuola Primaria

sono tenuti a presentare alla segreteria scolastica la seguente documentazione.

Se l’alunno è stato sottoposto alle vaccinazioni

  1. Idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste dal decreto-legge in base all’età, una tra quelle sotto indicate.:

-a) copia del libretto delle vaccinazioni vidimato dall’ASL di competenza,

-b) attestazione delle vaccinazioni effettuate avente data certa rilasciata dall’ASL competente riportante l’elenco delle vaccinazioni effettuate.

Con la presentazione di una delle precedenti documentazioni vengono assolti gli obblighi di legge.

  1. Presentazione di una dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 da compilare utilizzando l’Allegato 1. In questo caso e, quindi, per chi si avvarrà della dichiarazione sostitutiva, l’obbligo di legge si riterrà assolto solo dopo la trasmissione della documentazione comprovante quanto dichiarato, che dovrà essere effettuata alla scuola entro il 10 marzo 2018.

Se l’alunno non è stato sottoposto a tutte o ad alcune delle vaccinazioni obbligatorie

  1. Presentazione di copia della formale richiesta di vaccinazione all’ASL territorialmente competente con attestazione avente data certa di avvenuta ricezione della stessa da parte del competente servizio della ASL.

La presentazione della richiesta può essere dichiarata anche avvalendosi del modello di dichiarazione sostitutiva (Allegato 1). In questo caso e, quindi, per chi si avvarrà della dichiarazione sostitutiva, effettuate le vaccinazioni, l’obbligo di legge si riterrà assolto solo dopo la trasmissione della documentazione (entro il 10 marzo 2018) comprovante l’adempimento degli obblighi vaccinali.

Se l’alunno ha omesso, o differito le vaccinazioni obbligatorie

Ove sussista un accertato pericolo per la salute dell’individuo, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate che controindichino, in maniera permanente o temporanea, l’effettuazione di una specifica vaccinazione o di più vaccinazioni:

  1. Presentazione di attestazione del differimento o dell’omissione delle vaccinazioni obbligatorie per motivi di salute, redatta dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del servizio Sanitario Nazionale.

Se l’alunno è immunizzato a seguito di malattia naturale

  1. Attestazione di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale, rilasciata dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del servizio Sanitario Nazionale, o copia della notifica di malattia infettiva rilasciata dall’ASL sulla base di verificata analisi sierologica.

 AI SENSI DEL DPR 73/2017 LA PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE VACCINALE SOPRA INDICATA COSTITUISCE REQUISITO DI ACCESSO ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA.

La mancata presentazione della documentazione sarà segnalata all’ASL territorialmente competente entro 10 giorni successivi al termine prima indicato.

Si sensibilizzano i genitori esercenti la responsabilità genitoriale, i tutori o i soggetti affidatari dei minori, ivi compresi i minori stranieri non accompagnati, a regolarizzare la propria posizione per consentire un regolare accesso ai servizi.

 

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Rosaria Maltese

Firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi e per gli effetti dell’art.3 comma 2 D. Lgs 39/93

 

allegato__1 

decreto vaccinazione Sito Web (1)

 




Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!
Cliccando qualsiasi link su questa pagina si autorizza l'utilizzo dei cookie. No, dammi maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi